Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Rete degli archivi 'per non dimenticare'

 
cerca nel portale
 
 
 
 
 

L’I stituto centrale per il restauro e la conservazione del patrimonio archivistico e librario (Icpal) nasce nel 2007 dalla fusione dell'Istituto centrale di patologia del libro con il Centro di fotoriproduzione legatoria e restauro degli Archivi di Stato.

La principale attività dell’ Istituto consiste nella ricerca finalizzata alla conoscenza, alla tutela e alla conservazione dei materiali archivistici e librari appartenenti allo Stato e ad altri Enti pubblici. L'Icpal svolge attività di restauro, conservazione, ricerca e consulenza in entrambi gli ambiti, dando particolare rilievo alla prevenzione, alla formazione, alla cooperazione internazionale e
all’informazione scientifica.

Tra gli obiettivi strategici dell’Istituto si annovera anche la promozione e valorizzazione dei beni archivistici e librari, attraverso iniziative e progetti condotti in collaborazione con le principali istituzioni nazionali e internazionali che operano in quest’a mbito, l’organizzazione, la partecipazione a mostre, convegni, stage e seminari, la produzione di strumenti idonei alla disseminazione dell’informazione.

In quest’ ottica l’Icpal ha aderito al progetto della Rete degli archivi per non dimenticare con l’obiettivo di tutelare le tante carte conservate negli archivi aderenti. A tal fine ha finanziato il progetto di digitalizzazione e recupero dei documenti della Commissione parlamentare d’inchiesta sulla loggia massonica P2, conservati nel Centro documentazione Archivio Flamigni.