Ministero dei beni e delle attivita' culturali e del turismo-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Rete degli archivi 'per non dimenticare'

 
cerca nel portale
 
 
 
 
 

I soggetti aderenti alla Rete degli archivi per non dimenticare si occupano da molti anni di tradurre in azioni didattiche articolate e multimediali i contenuti degli archivi e le conoscenze storiografiche legate ai temi della storia contemporanea, della legalità e della cittadinanza.
Per dare concretezza a queste azioni, il 9 maggio del 2014 è stata siglata un'intesa con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR), rinnovata il 9 maggio del 2017 con un nuovo protocollo d'intesa per promuovere la collaborazione tra le Associazioni firmatarie, le istituzioni scolastiche e il sistema universitario, con l'intento di «sviluppare un programma comune di attività educative e iniziative didattiche finalizzate ad una più approfondita conoscenza dei fenomeni terroristici e dei processi di radicalizzazione violenta nella storia d'Italia e a conservare nelle giovani e nei giovani la memoria delle vittime del terrorismo». 
Il programma di attività che si intende sviluppare si articola nei seguenti punti:
a) fornire materiali per assicurare opportunità di studio, ricerca e approfondimento dei temi relativi alle varie forme e matrici di terrorismo che hanno colpito il nostro Paese, provocando migliaia di vittime dirette ed indirette, anche attraverso la promozione di seminari e conferenze;
b) preservare e trasmettere la memoria su ciò che ha rappresentato il periodo storico in oggetto, in particolare le testimonianze delle vittime e dei sopravvissuti al terrorismo, mantenendo l'interesse degli studenti e promuovendo momenti di riflessione;
c) attivare iniziative che veicolino un messaggio di cittadinanza attiva e azione non violenta, in grado di sensibilizzare le istituzioni scolastiche e i giovani sui temi della prevenzione al terrorismo e della promozione dei diritti umani universali;
d) promuovere e stimolare lo studio, la ricerca e l'approfondimento storiografico in collaborazione con archivi statali e non statali.
e) elaborare possibili collaborazioni nell'ambito dell'alternanza scuola-lavoro.
Le Associazioni firmatarie metteranno a disposizione degli studenti e degli insegnanti i percorsi didattici e le esperienze maturate negli anni in tale ambito.

Associazione delle vittime della Uno bianca 

Associazione dei parenti delle vittime della Strage di Ustica – Museo per la memoria di Ustica (scheda)

Associazione "Carlo La Catena. Vigile del Fuoco" (sito)

Associazione "Domenico Ricci – App. Cc M.O.V.C." (scheda)

Associazione "Emilio Alessandrini" (scheda)

Associazione "Fratelli Mattei" (scheda)

Associazione in memoria dei caduti per fatti di terrorismo, delle Forze dell'Ordine e dei Magistrati (scheda)

Associazione tra i familiari delle vittime della Strage di Bologna 2 Agosto 1980 (scheda)

Associazione tra i familiari dei caduti della Strage di piazza della Loggia – Casa della Memoria (scheda)

Associazione tra i familiari delle vittime della Strage di via dei Georgofili (scheda)

Associazione familiari delle vittime della Strage di piazza Fontana (scheda)

Associazione tra i familiari delle vittime della Strage sul treno rapido 904 del 23 dicembre 1984 (scheda)

AIVITER – Associazione Italiana Vittime del Terrorismo e dell'Eversione contro l'ordinamento costituzionale dello Stato (sito)

ASEVIT – Associazione Europea Vittime del Terrorismo 

Casa della Memoria del Veneto 

Centro documentazione Archivio "Flamigni" (scheda)

 

(Visita la pagina dell'ANSA dedicata al Protocollo d'intesa)