Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Rete degli archivi 'per non dimenticare'

 
cerca nel portale
 

Intervento in occasione della presentazione del libro Il terrorismo di destra e di sinistra in Italia e in Europa, di Gianni Flamini (2018)

Capita che a chiedere in giro chi siano i responsabili della strage di Milano del 1969 spesso la risposta sia le Brigate Rosse e capita lo stesso anche per l’attentato alla stazione di Bologna del 1980. Ora sarà senz’altro vero che chi non ha vissuto al tempo di quegli eventi ha il giusto distacco per esprimere un più equilibrato giudizio storico ma temo che non saprà praticamente nulla di quanto accaduto perché nessuno lo avrà informato. È quanto già accade in questa beata Repubblica, dove solo pochi avventurosi sono impegnati a proteggere se non a recuperare una memoria storico-politica che è stata confinata nell’ultima fila di banchi. In sostanza su vicende che hanno occupato la scena politica per decine d’anni vige una specie di autoimbavagliamento che impedisce di ricostruire il molto di non riferito e di irriferibile che c’è nella storia nazionale. Questo volume, testimonianza di chi non si è arreso all’andazzo lassista, va certamente in senso contrario perciò, affrontando la materia che tratta, non vorrei passare, anche se forse succederà, per il bastian contrario o per il Sior Todero Brontolon della compagnia. Se sarò sorpreso a recitare quella parte sarà perché, nonostante l’accumularsi degli anni, non è stato ancora compiutamente spiegato a un qualunque cittadino della Repubblica quando e perché in questo Paese è deflagrato un fenomeno a così alto contenuto di violenza omicida come il terrorismo e quando e perché quel fenomeno si è esaurito pur lasciandosi alle spalle qualche efferata retroguardia.

 

pdf Leggi tutto (pdf, 383 KB)